Valutazione di XRpad2 HWx-i per test mobili non distruttivi

mercoledì, febbraio 3, 2021

Immagine

Benjamin Niederländer

Ingegnere di sistemi applicativi

I test non distruttivi (NDT) basati su raggi gamma e raggi X sono uno dei metodi utilizzati nel settore per ispezionare le parti al fine di rilevare eventuali crepe o altri difetti durante il processo di produzione. Solitamente l’ispezione viene mantenuta all’interno di una linea di produzione, ma cantieri navali, velivoli, tubazioni e serbatoi di petrolio/gas vengono ispezionati in loco. Ad esempio, nel settore petrolifero e del gas, i test mobili non distruttivi vengono utilizzati per il rilevamento di depositi e corrosione, nonché per l’ispezione delle saldature sulle condutture in loco.

 

I test radiografici tradizionali in loco venivano eseguiti con la pellicola, ma oggi la radiografia digitale a raggi X è sempre più utilizzata per l’ispezione NDT in loco.  L’uso di sorgenti mobili (raggi X o raggi gamma) insieme a un detettore portatile leggero quale dispositivo di diagnostica per immagini è un’opzione praticabile. I detettori digitali stanno iniziando a sostituire la pellicola, poiché la diagnostica per immagini digitale è più conveniente e l’imaging in tempo reale offre il vantaggio di una valutazione immediata delle immagini in loco e quindi un miglioramento dell’efficienza di ispezione. Inoltre, grazie agli alti standard delle linee guida di sicurezza per l’ispezione delle condutture, vengono applicati elevati requisiti per la qualità delle immagini di tale serie di detettori digitali (DDA) mobile.

 

Le serie di detettori digitali wireless industriali Varex XRpad2 3025 HWx-i e XRpad2 4336 HWx-I sono state progettate per test mobili non distruttivi. I prodotti XRpad hanno una risoluzione e una qualità delle immagini eccellenti. Forniscono funzioni come imaging continuo fino a 9 fps, sovrapposizione on-board, risparmio energetico, rilevamento automatico dell’esposizione (AED) e schermatura con retrodiffusione. Questi detettori sono progettati per funzionare con sorgenti radiogene pulsate, nonché con sorgenti radiogene a onda continua e sorgenti gamma come Se e Iridium.

 

Foto del prodotto XRpad

 

In questo white paper esploriamo la fruibilità dei DDA XRpad2 HWx-i per test mobili NDT. Abbiamo testato le prestazioni in termini di qualità delle immagini a temperature operative comprese tra -20 °C e 50 °C. I DDA XRpad2 vengono valutati in conformità con la norma ATM sulla caratterizzazione delle serie di detettori digitali E-2597M-14. Questo standard definisce diversi fattori che devono essere determinati per caratterizzare una DDA. Abbiamo esaminato i seguenti fattori:

•               Risoluzione spaziale di base interpolata (iSRb)

•               Sensibilità al contrasto ottenibile (CSa)

•               Ritardo di immagine

•               Efficienza a 1 mGy

•               Spessore specifico del materiale (SMTR)

I risultati complessivi riportati nel white paper indicano che la famiglia di detettori XRpad2 HWx-i, grazie alla sua eccezionale qualità delle immagini, alla sua rapida acquisizione delle immagini, alla mobilità e alla facilità di integrazione, è particolarmente adatta per i test mobili NDT. 

 

Scarica il white paper qui: 

Powered by Translations.com GlobalLink OneLink Software